Chiesa di San Biagio

Consacrata nel 1648, ha subito molti rimaneggiamenti. Fu ricostruita nel 1795 su disegno dell'architetto Leonardo De Vegni. L'interno a tre navate presenta l'altare maggiore settecentesco in stucco. Al centro dell'altare si trova un piccolo dipinto a tempera raffigurante la "Madonna del Carmine" del sec. XVIII. Nella parete a destra si trova una tela raffigurante la "Madonna col Bambino che consegna le chiavi a San Pietro" attribuibile al pittore senese Sebastiano Folli, databile al primo decennio del Seicento.

Volume di riferimento: L'Amiata e la Val d'Orcia


indietro