Pieve di Santa Maria dello Spino

Appartenne alla diocesi di Chiusi fino alla creazione di quella di Pienza nel 1462. Nel 1500 era cadente, e fu ricostruita, come attesta una lapide nella facciata, dalla famiglia Saracini nel 1570. Attualmente viene officiata una volta all'anno in occasione della festa del Corpus Domini. Si presenta con la facciata in pietra arenaria e piccolo campanile a vela. Ad unica navata, ha subito probabilmente restauri nel sec. XVIII, come dimostra l'unico altare di forme barocche.

Volume di riferimento: L'Amiata e la Val d'Orcia


indietro