Pieve di San Vincenti

E' documentata fin dal VII secolo come chiesa dipendente dal baptisterium di Altaserra e solo nel 1104 attestata come pieve. La chiesa, con il suo impianto a tre navate divise da semplici pilastri a sezione quadrata e conclusa da una sola abside, mostra sia esternamente che all'interno i resti del paramento murario originale in filaretto di alberese. Il campanile, ben conservato, costruito in semplici forme, con quattro finestre monofore che si aprono sulla cella campanaria. All'interno si conservano alcuni affreschi frammentari della fine del Trecento e un bel fonte battesimale del 1714.

Volume di riferimento: Il Chianti e la Valdelsa senese


indietro