Chiesa di San Lorenzo

Di antica origine, alla fine del Settecento l'edificio si trovava in precario stato di conservazione, tanto che fu deciso di erigere una nuova chiesa su un terreno poco distante ma pił pianeggiante, che fu inaugurata il 25 dicembre 1822. Le opere che vi si trovavano (la raffinata tavola del Brescianino, raffigurante la "Sacra Famiglia con San Girolamo"; l' "Assunzione della Vergine con un Santo Vescovo e Sant'Antonio Abate", di uno stretto seguace di Francesco Vanni; la "Madonna col Bambino e i Santi Lorenzo e Caterina da Siena", di Francesco, Vanni firmata e datata 1598; il ciborio commissionato per i rifacimenti seicenteschi della chiesa a Ventura Salimbeni) sono state trasferite, per motivi di sicurezza, nel Museo.

Volume di riferimento: Le Crete senesi, la Val d'Arbia e la Val di Merse


indietro