Pieve di San Giovanni Battista a Corsano

E' conosciuta dal 1031. La facciata, organizzata su due ordini, con archetti e semicolonne nella parte superiore e con ampie archeggiature cieche nella parte basamentale, si ispira a modelli pisani interpretati in chiave lombarda. Nell'interno, a tre navate, gli elementi romanici sono evidenti nei semipilastri della controfacciata e nei pilastri compositi della prima campata. Il resto delle arcate di divisione, in cotto, appartiene a una fase posteriore. Da segnalare due tele (in restauro) di Alessandro Casolani, l' "Annunciazione" e l' "Adorazione dei pastori", e una scultura in terracotta policromata raffigurante "Sant'Agata", attribuita a Carlo di Andrea Galletti.

Volume di riferimento: Le Crete senesi, la Val d'Arbia e la Val di Merse


indietro