Chiesa della Misericordia

La facciata della chiesa semplice, a mattoni, con portale e finestra in travertino. L'interno ha tre ricchi altari in stucco con colonne a finto marmo di gusto settecentesco. Unico dipinto di un certo rilievo il "San Sebastiano" di Lorenzo Feliciati. Nel 1864 la Compagnia della Misericordia, che aveva stabilito qui la sua sede a partire dal 1843, si un a quella di Santa Maria delle Nevi, gi ricordata nel Settecento, e a quella di San Sebastiano, ubicata fuori dalle mura (l'edificio stato trasformato in abitazione privata, e ne rimane soltanto la facciata cinquecentesca). La chiesa ristrutturata fu inaugurata il 5 novembre 1865.

Volume di riferimento: Le Crete senesi, la Val d'Arbia e la Val di Merse


indietro