Pieve di San Giovanni Battista

GiÓ esistente nel XII sec., l'edificio fu restaurato nell'Ottocento e si presenta con la facciata scandita da lesene agli angoli e il timpano in laterizio aggettante sulla superficie intonacata; il portale, anch'esso inquadrato da una cornice in mattoni, Ŕ preceduto da una scalinata. All'interno sui due altari laterali sono esposti dipinti neogotici databili ai primi anni del Novecento racchiusi in un tabernacolo di stile analogo raffiguranti la "Madonna col Bambino e il Redentore"; in sagrestia una tavola cinquecentesca raffigurante la "Madonna col Bambino, San Giovannino, Santa Caterina e San Girolamo" rielabora modi mutuati dal Sodoma da un artista attivo nella seconda metÓ del secolo.

Volume di riferimento: Siena


indietro