Pieve di San Lorenzo a Merse

E' ricordata dal 1108, e fu patronato dei Marescotti, come attesta la lastra tombale trecentesca che raffigura un cavaliere di quella famiglia. L'aspetto attuale frutto di un restauro degli inizi del XX sec. La facciata ci che rimane della costruzione pi antica: la sagoma a capanna, il portale sormontato da una lunetta ad arco a tutto sesto, la monofora aperta nella parte pi alta; il parato in grosse pietre di calcare grigio, che nelle fasce decorative del portale si alternano a marmo verde di Vallerano. L'interno a navata unica con copertura a capriate e abside. Tra gli arredi, una scultura lignea policromata raffigurante "San Lorenzo", del XVI sec.; e una "Visitazione con San Lorenzo", gruppo ligneo seicentesco di Pietro Montini.

Volume di riferimento: Le Crete senesi, la Val d'Arbia e la Val di Merse


indietro