Chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio a Bagnaia

Citata giÓ nel XII sec., mantiene il semplice profilo di epoca romanica, col tetto a capanna, il portale sormontato da un arco a tutto sesto, il paramento a grosse bozze tufacee interrotto in alto da una monofora decorata da due colonnette. L'interno, a navata unica, Ŕ scandito da tre altari: quello maggiore in stucco bianco terminante ai lati con due angeli adoranti; quello di sinistra, con una tela settecentesca con il "Transito di San Giuseppe"; quello di destra con un'immagine cinquecentesca della "Madonna col Bambino", contenuta in un tabernacolo intagliato e dorato, assai venerata dalla popolazione, come testimoniano i molti ex-voto appesi alle pareti. Da notare le due acquasantiere, una cinquecentesca e una settecentesca.

Volume di riferimento: Le Crete senesi, la Val d'Arbia e la Val di Merse


indietro