Pieve di San Michele Arcangelo a Montepertuso

E' ricordata dal 1214; nel 1475 fu ornata del trittico con "San Michele e altri santi" di Benvenuto di Giovanni, poi trasferito nella parrocchiale di Vescovado e sostituito da una copia. Fu completamente restaurata agli inizi del Novecento in forme neogotiche: all'interno furono costruiti tre altari in pietra serena con un ricco tabernacolo in marmo sull'altare maggiore. Ha avuto una notevole ripresa per l'attivitā della Comunitā Mondo Nuovo che vi ha fondato uno dei suoi centri, impegnandosi in una costante azione di recupero della struttura architettoniche che si č conclusa nel 1997 con il ripristino sia dell'edificio di culto che degli annessi. La chiesa č stata ornata da un nuovo tabernacolo scolpito da Chiara Tambani (1997).

Volume di riferimento: Le Crete senesi, la Val d'Arbia e la Val di Merse


indietro