Chiesa della Compagnia della Madonna a Ponte allo Spino

L'edificio fu ricostruito nel 1600, a spese del cardinale Fabio Chigi, poi papa Alessandro VII, dove in precedenza sorgeva un oratorio. A seguito dell'editto leopoldino, nel 1785 la Confraternita fu soppressa, ma fu ripristinata nel 1794. Lo spazioso assetto interno, decorato con gli altari barocchi in stucco, stato depauperato per il furto delle tele; sull'altar maggiore era (?) stata collocata una bella composizione di (?) Vincenzo Rustici che circondava l'affresco quattrocentesco raffigurante la "Madonna col Bambino" fungendo da cornice; attorno si dispiegano "Dio Padre benedicente tra angeli musicanti", e i "Santi Francesco, Carlo Borromeo, Bernardino da Siena, Giovanni Battista, Girolamo, Antonio Abate, Caterina da Siena, Lorenzo".

Volume di riferimento: Le Crete senesi, la Val d'Arbia e la Val di Merse


indietro