Pieve di San Lorenzo

Sorta alla metÓ del Trecento, oggi Ŕ un semplice edificio a navata unica e con timpano neogotico dovuto ai rifacimenti ottocenteschi; in una porta sulla fiancata funge da architrave un bassorilievo romanico, che raffigura cacciatori che combattono contro un animale mostruoso. All'interno, una pala d'altare di Alessandro Casolani con la "Madonna col Bambino e i santi Giovanni Evangelista, Michele Arcangelo, Caterina d'Alessandria, Agata, Lorenzo e Pietro". Durante i restauri nel 1825, vennero alla luce affreschi cinquecenteschi attribuiti a Giorgio di Giovanni: si tratta di una grande composizione, con al centro la "Madonna col Bambino tra i santi Cristoforo e Agata" e ai lati "Sant'Onofrio e San Martino che dona la veste al povero".

Volume di riferimento: Le Crete senesi, la Val d'Arbia e la Val di Merse


indietro