Chiesa dei Santi Andrea e Lorenzo

Dell'originario edificio romanico resta ben poco: un arco in pietra e mattoni, incorniciato da una decorazione in cotto e un portale laterale, che conserva due mensole a sostegno dell'architrave coronato da una lunetta bicroma. All'interno si possono apprezzare alcune pregevoli opere di ambito senese, come la trecentesca "Madonna col Bambino" riferita alla bottega di Niccolò di Segna; una lacunosa "Visitazione", opera di bottega di Andrea Neroni detto il Riccio, proveniente dall'altare della Compagnia della Visitazione, e la "Madonna del Rosario", opera di Alessandro Casolani degli inizi degli anni novanta del Cinquecento, priva della predella con i "Misteri del Rosario" ora nel Museo della Collegiata di Casole.

Volume di riferimento: Il Chianti e la Valdelsa senese


indietro