Chiesa di Santa Maria della Pietà

Venne edificato fra il 1617 e il 1619 su progetto di Giovanni Mechini al posto di un tabernacolo con un'immagine della Vergine che dall'aprile del 1616 era più volte miracolosamente apparsa. La sobria architettura classicheggiante, ispirata ai moduli rinascimentali e moderatamente ornata, è tipica espressione della Controriforma. All'interno il presbiterio è dominato da un altar maggiore in marmi policromi e pietre dure realizzato da Giovan Battista Cennini e Pier Maria Ciottoli su disegno del Mechini (1623-1625). Qui si trova, all'interno di una tela dipinta da Mario Balassi nel 1638, l'affresco ritenuto miracoloso, trecentesco, con la "Madonna col Bambino".

Volume di riferimento: Prato e la sua provincia


indietro