Chiesa di San Romano martire

D'origine romanica, assume fra Quattro e Cinquecento la tipica struttura ad oratorio, con tetto a capanna e campanile lungo il fianco sinistro, ma la struttura attuale rivela un ampliamento del '700 che porta alla demolizione del vecchio campanile e al rimodellamento con stucchi e finti marmi dell'interno. La facciata attuale tripartita con doppio ordine di paraste separate da una trabeazione spezzata nella parte centrale. L'interno ad aula con quattro paraste con una trabeazione dipinta a finto marmo e volta a botte. In testa del coro, davanti all'organo, una statua lignea di "San Romano" del XVII sec. In due nicchie sono collocate due statue in legno dipinto a finto marmo rappresentanti "Santa Cristina" e "Santa Margherita".

Volume di riferimento: La Garfagnana, la Media Valle del Serchio e la Val di Lima