Cimitero inglese

Nel 1842 Carlo Ludovico di Borbone concesse alla colonia inglese di Bagni di Lucca la facoltà di erigere un cimitero protestante. Fu scelto un luogo detto " al Prato Santo" e, benché i lavori venissero terminati nel 1844, la prima inumazione fu immediatamente successiva all'acquisto. Il cimitero è stato operativo fino al 1953 e sono 137 le persone che vi riposano. Nel 1982, con l'esaurimento di un lascito destinato alla manutenzione, il luogo sacro fu acquistato dal Comune di Bagni di Lucca. Fra i personaggi qui inumati, spesso in monumenti sepolcrali eseguiti da scultori di fama quali Benjamin Gibson, Giuseppe Norfini ed Emilio Duccini, sono la sorella del Presidente degli Stati Uniti Cleveland, la scrittrice Ouida, Henry e Elizabeth Stisted.

Volume di riferimento: La Garfagnana, la Media Valle del Serchio e la Val di Lima