Chiesa dei Santi Jacopo e Frediano

La doppia dedicazione Ŕ stata data all'edificio dopo che l'antichissima chiesa parrocchiale di San Frediano perse di importanza. L'aspetto attuale, a tre navate coperte a volta e con coro, risale alla metÓ del Settecento; in precedenza le navate erano due, coperte a capriate lignee. Sempre nel Settecento vennero decorati il coro e l'altar maggiore, e le colonne ornate con stucchi. Fra le opere una "Annunciazione" della scuola dei della Robbia, un dipinto con l' "Assunzione della Vergine e santi", della prima metÓ del Seicento, e un "Crocifisso" ligneo in cui di recente la critica ha visto la mano di un maestro lucchese, attivo alla fine del Trecento, prossimo al linguaggio di Antonio Pardini.

Volume di riferimento: La Garfagnana, la Media Valle del Serchio e la Val di Lima