Chiesa di San Pietro

Niente resta della chiesa già documentata nel X sec., mentre è di epoca medievale la torre che la affianca, secondo la tradizione appartenuta alla famiglia dei Suffredinghi. Si ha notizia di un suo rifacimento verso la fine del XV sec., voluto con tutta probabilità da Nicolao II Sandonnini, vescovo di Lucca, perché il suo stemma si ritrova all'esterno e all'interno, nel fonte battesimale. All'interno, a crociera, si conservano anche un ciborio di bottega di Andrea della Robbia (1495-1500 ca.), e, in due nicchie dell'abside una "Madonna col Bambino" e i "Santi Giusto (?) e Pietro" firmata dal pistoiese Bartolomeo di Andrea Bocchi (1460 ca.); il terzo pannello, a destra, è di recente esecuzione.

Volume di riferimento: La Garfagnana, la Media Valle del Serchio e la Val di Lima