Chiesa di San Martino

Dal IX all'XI sec. si sono succedute tre fasi costruttive, che danno alla chiesa un caratteristico aspetto asimmetrico: alla prima sono da assegnarsi il fianco sinistro e la testata absidale della navatella di sinistra; alla seconda l'abside con monofore, la testata absidale della navatella destra, i sostegni con i capitelli, le arcate con il paramento murario al di sopra all'interno; alla terza il fianco destro. La facciata mostra segni del rimaneggiamento cinque-seicentesco, mentre il campanile, eretto fra il 1847 e il '56, ha sostituito quello del trecentesco. All'interno, a tre navate, ancora leggibile l'impianto antico, per quanto sia di fine Cinquecento la decorazione ad affresco del catino absidale con l' "Assunzione della Vergine".

Volume di riferimento: La Garfagnana, la Media Valle del Serchio e la Val di Lima