Oratorio di Santa Zita

Come documenta un'iscrizione posta all'interno dell'oratorio, di dimensioni contenute, intonacato e con due paraste laterali che sorreggono il timpano triangolare, esso fu edificato nel 1864 dai "popoli" di Monsagrati sopra i ruderi della casa dove Zita era nata, nel 1218, e vissuta fino all'età di dodici anni, quando si trasferì a Lucca. Secondo la tradizione le pietre della povera casa sarebbero state riutilizzate per questa costruzione. L'interno è volutamente improntato a un'estrema semplicità; sulla parete sinistra una tela settecentesca che illustra il "Miracolo di Zita che disseta il pellegrino"; al centro entro un'urna si conservano alcune reliquie della santa, collocate qui nel 1873 assieme al suo simulacro in legno.

Volume di riferimento: La Garfagnana, la Media Valle del Serchio e la Val di Lima