Pieve di Santa Maria Assunta

Venne integralmente ricostruita a partire dal 1833 su progetto di Giuseppe Pardini, realizzando il pi¨ impeccabile paradigma dell'architettura del classicismo romantico in terra di Lucca, insieme al vicino Convento dell'Angelo. Le forme, derivate dai modelli dell'antichitÓ, sono sapientemente fuse con quelle rinascimentali e riproposte secondo una scrittura nitidissima e ricca dal punto di vista cromatico e decorativo. L'interno, che custodisce una pala quattrocentesca di Michelangelo di Pietro Membrini, lascia trapelare, grazie ai colori chiari delle pareti e all'arredo marmoreo, la volontÓ di creare forme non soltanto geometricamente armoniose ma anche ricche di episodi capaci di "commuovere" il sentimento dei visitatori.

Volume di riferimento: La Piana lucchese e la Versilia


indietro