Chiesa di Santa Maria della Rosa

Fu edificata nel 1309 trasformando un oratorio dove si venerava un'immagine della "Madonna tra i Santi Pietro e Paolo". L'accentuarsi della venerazione per la Madonna, che venne detta "della rosa" dai fiori che tiene in mano, portò nel 1333 a un nuovo ampliamento dell'oratorio, di cui fu mutato l'orientamento, che si appoggiò a ovest alle mura romane mentre gli altri lati vennero articolati con archeggiature a tutto sesto che, nel fianco est, accolgono bifore. La facciata fu completata alla fine del Quattrocento con un portale riferibile all'ambiente di Matteo Civitali. L'interno, frutto di un intervento quattrocentesco, è articolato in tre navate su colonne e volte a crociera. Sull'altare maggiore è collocata la trecentesca "Madonna della Rosa".

Volume di riferimento: Lucca


indietro