Chiesa di Sant'Andrea

Attestata nell'XI sec., fu totalmente ricostruita alla fine del XII. A navata unica con abside, a filari di arenaria, era completata nella parte superiore da una loggetta cieca, tamponata alla fine del XVII sec. Il portale centrale è da riferire all'intervento di Guidetto: sull'architrave e sulla lunetta corre il tipico tralcio motivo-sigla del maestro, mentre ai lati aggettano due leoni in lotta con due figure di guerrieri. Alla fine del Trecento la chiesa fu arricchita e ornata con nuove cappelle, affreschi e pale d'altare da alcune delle più rilevanti famiglie cittadine. Nel 1686 l'edificio fu rialzato e alle capriate si sostituì una volta a botte; nel presbiterio venne innalzato da Domenico Martinelli un maestoso altare maggiore.

Volume di riferimento: Lucca


indietro