Chiesa dei Santi Simone e Giuda

Menzionata giā nell'839, fu totalmente ricostruita agli inizi del XIII sec. con struttura a tre navate su pilastri, con capitelli e abside, in muratura a conci di pietra squadrati alternati a filari di calcare bianco. Nel corso del Trecento la chiesa venne arricchita da altari, affreschi e tavole dipinte. Per l'altare dei Santi Jacopo e Filippo, Spinello Aretino dipinse il polittico diviso ora tra la Galleria di Parma e una collezione privata di Cittā del Messico. Dalla chiesa viene anche una statua lignea raffigurante "Sant'Ansano", riferita a Jacopo della Quercia, conservata presso la Curia arcivescovile. La chiesa č oggi chiusa al culto e utilizzata come sede per associazioni giovanili.

Volume di riferimento: Lucca


indietro