Convento delle Celle

L'insediamento francescano fu fondato nel 1211 dal santo stesso, che vi ritornò nel 1226 prima di morire, ed è stato profondamente restaurato nel 1969. Il complesso, costruito a cavallo di una stretta valle, è molto suggestivo per l'amenità e la spiritualità del luogo. Le abitazioni dei frati e i locali conventuali sono disposti "a gradoni" su entrambi i versanti della valle. La chiesetta duecentesca è esterna al complesso. Sulla destra è la cappella di San Felice da Cantalice, fatta erigere da Margherita Venuti, detta "la Papessa", nel 1651; sull'altare, la "Madonna che offre il Bambino a San Felice da Cantalice! di Simone Pignoni. Nel refettorio, una "Deposizione" lignea di Giovanni da Rovezzano (1632).

Volume di riferimento: Cortona e la Valdichiana aretina


indietro