Pieve di Santo Stefano

Di antichissima fondazione, la pieve si presenta (dopo un restauro purista del 1930) nella veste assunta nel XII secolo, inglobando parti di una precedente costruzione, riferibile al X secolo. Il portale attuale, secentesco, occlude solo parzialmente le tracce di una doppia apertura, peraltro asimmetrica. L'interno custodisce un fonte battesimale, ricavato da un sarcofago del II-III secolo, e un trittico quattrocentesco di Battista da Pisa.

Volume di riferimento: La Piana lucchese e la Versilia


indietro