Chiesa di San Martino

La chiesa conserva importanti dipinti: il trittico trecentesco frammentario con "San Sisto Papa tra San Lorenzo e una Santa Martire" e "Redentore" e "Profeti" nelle cuspidi, qui pervenuto dalla distrutta chiesa di San Lorenzo di Conca, riferibile allo stesso pittore della grande croce dipinta di San Michele di Moriano; le due tavole, anch'esse provenienti dalla chiesa più antica, una frammentaria con "Santa Maria Maddalena", e l'altra con un "Santo Vescovo e San Bartolomeo" - riconosciute come laterali di un trittico di Giuliano di Simone che recava al centro la "Madonna del Latte" di Moriano Castello, databile alla metà del nono decennio del Trecento. Interessante è il tabernacolo eucaristico, opera di Antonio da Massarosa (1495).

Volume di riferimento: La Piana lucchese e la Versilia


indietro