Chiesa di San Francesco

L'antico convento Ŕ adibito ad ospedale dal 1818. La chiesa fu ristrutturata tra il 1756 e il 1759. Pur mantenendo l'impianto ad unica navata, venne coperta con una volta a botte e dotata di una cupola ottagonale, nascosta all'esterno da un tiburio. Risalgono al Settecento anche la decorazione a stucchi e l'altare maggiore. La facciata Ŕ risolta con un portico antistante con fronte in mattoni a vista murati sopra cinque archi a tutto sesto impostati su esili colonne. All'interno si trovano la pala con "Cristo e la Vergine che intercedono presso l'Eterno", della bottega di Andrea della Robbia (fine XV sec.); e il gruppo devozionale con lo "Svenimento della Vergine", in terracotta policroma e invetriata, di bottega robbiana della prima metÓ del Cinquecento.

Volume di riferimento: Cortona e la Valdichiana aretina


indietro