Pieve di Santa Maria alla Sovara

La pieve, ricordata fin dal 1030, sorse probabilmente intorno al IX-X sec. L'impianto originario č conservato all'esterno nelle tre belle absidi caratteristiche dell'architettura preromanica dell'aretino e probabilmente anteriori al Mille. Nell'XI-XII sec. fu innalzata la parte absidale e allungata la navata, con l'inserimento di un campanile di cui rimane traccia in facciata. In una seconda e pių totale ristrutturazione compiuta tra il 1468 e il 1480 fu ricomposta la facciata e aggiunto il campanile laterale. L'interno venne ridisegnato secondo il gusto rinascimentale ed articolato in quattro campate con arcate a tutto sesto spartite da colonne in pietra con capitelli compositi e finissime basi attiche.

Volume di riferimento: Arezzo e la Valtiberina


indietro