Chiesa di San Michele Arcangelo

In posizione dominante tra le pendici montuose dell'Alpe della Luna, la chiesa Ť quanto rimane dell'antica abbazia di San Michele Arcangelo appartenuta ai Tedaldi, documentata fin dal X secolo. Si presenta oggi come organismo semplice ad una navata, in stile romanico, riferibile all'XI secolo, con imponente campanile impostato su una preesistente torre difensiva. L'edificio venne in parte rifatto intorno al 1520 per iniziativa del certosino Leonardo Buonafede, spedalingo di Santa Maria Nuova a Firenze e primo abate della Badia Tedalda, che commissionÚ a Benedetto e Santi Buglioni le tre splendide pale d'altare e il piccolo ciborio in terracotta invetriata che si ammirano all'interno.

Volume di riferimento: Arezzo e la Valtiberina


indietro