Collegiata di Santo Stefano

L'antica pieve dedicata a Santo Stefano è già ricordata in una bolla papale del 1212-1227. Fin dal XIII secolo risultava organizzata come Collegiata poiché i sacerdoti vi vivevano uniti nella preghiera e nell'esercizio della carità. Al posto dell'antica pieve fu ricostruita tra il 1844 e il 1881 la chiesa attuale in stile neoclassico, la cui facciata risulta formata in parte dal muro di fondo della vecchia costruzione. Nel 1880 si demolì l'antico campanile e nel 1906 la chiesa venne consacrata. L'interno a croce latina, arricchito da sedici altari, conserva un bel dossale in terracotta invetriata di Andrea della Robbia raffigurante l' "Assunzione e santi" (1514).

Volume di riferimento: Arezzo e la Valtiberina


indietro