Badia di San Bartolomeo a Succastelli

Fondata dai Benedettini nell'XI secolo su una costruzione preesistente dell' VIII secolo, presenta un semplice impianto ad un'unica navata chiusa in origine da due absidi contrapposte, secondo una tipologia rara in Italia ma frequente nelle chiese abbaziali d'Oltralpe. Assai interessante la cripta sotto l'abside, divisa in tre navatelle voltate a crociera da colonne (una delle quali scanalata) con capitelli ornati da decorazioni simboliche e astratte incise, riferibili all'XI secolo. Dall'esterno si accede a una cripta quattrocentesca con semplici colonne romaniche e frammenti di un affresco con l' "Annunciazione".

Volume di riferimento: Arezzo e la Valtiberina


indietro