Chiesa di San Lorenzo

Fu eretta nel 1556 assieme all'attiguo monastero per ospitare le monache benedettine rimaste senza sede dopo l'abbattimento dei borghi esterni alla nuova cinta muraria (1554), nel luogo giÓ occupato dalla Confraternita della Croce e dall'Ospedale di Santa Maria al Fondaccio. La facciata presenta un elegante portico cinquecentesco che corre in parte anche sul fianco sinistro. L'interno conserva sull'altare maggiore un capolavoro della pittura manierista, la "Deposizione di Cristo" di Rosso Fiorentino (1528), coronato da una lunetta di Raffaellino del Colle con "Dio Padre benedicente" (1527). Dopo la soppressione napoleonica il monastero fu trasformato nell'Orfanotrofio femminile Schianteschi; oggi vi hanno sede varie istituzioni cittadine.

Volume di riferimento: Arezzo e la Valtiberina


indietro