Oratorio della Compagnia del Crocifisso

Vi si accede sia dalla chiesa di San Rocco, sia da via Traversari nella quale prospetta un portale cinquecentesco a timpano spezzato. L'interno composto da una grande sala voltata con affreschi sulle dodici lunette e sul soffitto ("Scene della Passione di Cristo") eseguiti da Alessandro, Cherubino e Giovanni Alberti su commissione della Compagnia del Crocifisso (1588). Sull'altare, "Resurrezione" di Raffaellino del Colle, replica di una tavola del Duomo (1530-40). Attraverso due porte in legno intagliato cinquecentesche si passa alla cappella del Santo Sepolcro dove conservato un tempietto in pietra arenaria (1596), ripreso dal modello del Santo Sepolcro di L. B. Alberti nella Cappella Rucellai a Firenze.

Volume di riferimento: Arezzo e la Valtiberina


indietro