Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Fu costruita assieme all'adiacente Oratorio per iniziativa della Confraternita della Morte subito dopo l'istituzione, nel 1518. Sulla facciata un portale in pietra con porta lignea - con figure di scheletri scolpite, in allusione all'ufficio di chiesa della Confraternita della Morte - disegnata da Alberto Alberti (1563). L'interno conserva altri notevoli esempi della locale tradizione dell'intaglio del legno: un bellissimo soffitto della fine del sec. XVI attribuito ad Alberto Alberti, la cantoria e l'organo nella controfacciata con intagli lignei secenteschi. I tre altari in stucco risalgono al rifacimento settecentesco dell'interno.

Volume di riferimento: Arezzo e la Valtiberina


indietro