Chiesa di San Francesco Saverio e Palazzo del Seminario

La chiesa fu costruita assieme al Collegio dei Gesuiti adiacente (poi Seminario Vescovile, ora sede di un Istituto tecnico commerciale) tra il 1680-1690, per ospitare l'Ordine religioso appena arrivato a Sansepolcro. Il progetto della chiesa e del collegio fu eseguito da Ciriaco Pichi (1653) al quale si deve anche la chiesa di Sant' Ignazio ad Arezzo. Di notevole interesse sono sia la facciata in laterizio con soluzioni architettoniche di grande omogeneitą ed equilibrio, che l'interno con decorazione a stucco dalle linee sobrie, organizzata lungo le pareti con membrature classiche in cui sono inserite nove statue di "Virtł".

Volume di riferimento: Arezzo e la Valtiberina


indietro