Chiesa della Madonna delle Lacrime

Detta anche chiesa della Madonna del Pianto, presenta all'esterno un porticato a due colonne e due pilastri monolitici in marmo, chiuso da una cancellata. Agli angoli della facciata, due lesene in marmo reggono un cornicione pure marmoreo, sovrastato da un cornicione barocco. L'interno omogeneamente settecentesco; nell'altare posto nella parete di sinistra si conserva una tela seicentesca raffigurante "Cristo che incorona la Vergine"; l'altare maggiore opera di Francesco Baratta (1722), e conserva la venerata immagine della "Madonna delle Lacrime" del carrarese Giusto di Domenico Utes, qui trasportata nel 1651 dall'antico ponte delle Lacrime alla Lugnola.

Volume di riferimento: Massa, Carrara e la Lunigiana


indietro