Chiesa della Madonna del Monte

Sorge fuori del circuito delle mura albericiane , presso la porta Martana in località Prado, ed era annessa al convento dei frati agostiniani della congregazione di Lombardia. La fondazione del convento agostiniano risale al 1559, ma alla cerimonia della posa della prima pietra cui presenziò Alberico I non seguì immediatamente la costruzione. I lavori iniziarono solo nel 1589 in un sito diverso da quello precedentemente assegnato, nel luogo ove in una cappella era conservata un'immagine miracolosa della Vergine che fu poi traslata sull'altare maggiore della nuova chiesa. Consacrata nel 1598 essa fu ampliata nel 1636 e nuovamente rinnovata nel 1715.

Volume di riferimento: Massa, Carrara e la Lunigiana


indietro