Chiesa di Santa Maria Assunta di Pognana

La chiesa citata per la prima volta nel 1148. Una bella piletta per l'acqua santa, del 1474, porta il segno della dominazione malaspiniana. Nella navata destra, murato, un frammento marmoreo che rappresenta, su una faccia, due pavoni che si affrontano al fonte e, sull'altra, una croce con riccioli ai bracci e un grappolo iscritto assieme ad un intreccio vimineo che riporta al periodo longobardo-carolingio (VIII-IX secolo). Interessanti i capitelli, che mostrano un bellissimo taglio stilistico negli animali, nei mostri, nei giochi geometrici. Forse la chiesa sorse su una piccola cappella - che forma ancora la base della torre costruita in forme romaniche - che ha l'abside inserita completamente nella muratura.

Volume di riferimento: Massa, Carrara e la Lunigiana


indietro