Chiesa di San Giorgio

Di origine romanica, citata per la prima volta nel 1078 fra le dipendenze del monastero di San Salvatore e San Benedetto di Leno e ad esso apparteneva ancora alla fine del XVI secolo. Successivamente si ridusse a una piccola cappella, rimasta poi isolata. Ne rimane l'abside, che presenta una serie di archetti pensili sorretti da mensole e semicolonne che decorano anche il resto della chiesa, e una parte del corpo ad essa collegato.

Volume di riferimento: Massa, Carrara e la Lunigiana


indietro