Chiesa di San Francesco

La chiesa, di fondazione duecentesca, luogo privilegiato di sepoltura per i pontremolesi, come attestano le pietre tombali risalenti a un periodo tra il XIV e il XVI secolo, fu ingrandita nel XV secolo e ancora all'inizio del XVIII, quando Giovan Battista Natali vi aggiunse il porticato d'accesso, il figlio Francesco affrescò le cappelle di San Francesco e Sant'Orsola, e tutto l'interno fu ridisegnato da ornati stucchi. Fra gli arredi, un quattrocentesco bassorilievo in marmo policromo con un'elegantissima "Madonna con Bambino" attribuita ad Agostino di Duccio e alcuni dipinti entrati con la ristrutturazione settecentesca ("San Francesco che riceve le stimmate" di Giambettino Cignaroli, e "San Giuseppe da Copertino" del Bottani).

Volume di riferimento: Massa, Carrara e la Lunigiana


indietro