Chiesa di San Crispino o della Misericordia

Sede della confraternita omonima, custodisce le reliquie di San Crispino, a cui la chiesa intitolata. Nella navata unica, dove si trovava una statua della "Madonna col Bambino" attribuita a Tino da Camaino, ora nel Museo napoleonico, domina l'altare marmoreo con la tela settecentesca della "Madonna della Misericordia". La volta fu affrescata nel 1765 col "trompe l'oeil" di una balaustra su cui si imposta un loggiato terminante in una falsa cupola. L'organo del 1850 di Michelangelo Paoli. In un armadio conservata la copia in bronzo della maschera di Napoleone e il calco della mano. Nel 1746 fu aperta accanto alla chiesa una cappella dedicata alla Vergine di Loreto per ospitare la statua della Madonna proveniente dalla cappella della Linguella.

Volume di riferimento: Livorno, la Val di Cornia e l'Arcipelago


indietro