Chiesa dei Santi Pietro e Paolo

Di origine settecentesca, ha pianta a croce latina ed sormontato sul lato destro da un campanile con quattro finestre e guglia terminale. La facciata riunisce in maniera inconsueta sia la porta d'ingresso alla chiesa sia quella della cappella annessa. Nell'abside conservato un dipinto con "San Pietro e San Paolo" di pregevole fattura. L'oggetto di maggior pregio artistico della chiesa l'organo datato tra la fine del Cinquecento e la prima met del Seicento. Di probabile committenza granducale - era destinato a sostenere ampi gruppi vocali e strumentali - l'organo venne acquistato nel 1809. Annesso alla chiesa l'oratorio della Santa Vergine del Rosario.

Volume di riferimento: Livorno, la Val di Cornia e l'Arcipelago


indietro