Chiesa di Sant'Antonio

Documentata dal secolo XVI, un edificio ad aula unica, con facciata a capanna nella quale si apre la porta di accesso, sormontata da un architrave datato 1732. L'ingresso preceduto da un piccolo atrio e lungo le pareti della navate sono disposte alcune lastre con iscrizioni che ricordano i membri della famiglia Del Mancino, sepolti nella chiesa.

Volume di riferimento: Livorno, la Val di Cornia e l'Arcipelago


indietro