Chiesa di San Sebastiano

E' menzionata per la prima volta in un documento del 1483. Munita di un campaniletto a vela, ha nell'interno un semplice altare in muratura addossato ad una bassa parete con due aperture che immettono nel coro. Durante la peste del 1631 la chiesa fu ridotta a lazzaretto e fu costruita in adiacenza al fianco destro una cappellina intitolata a San Rocco, tradizionalmente ritenuto protettore dalla peste; di questa struttura, demolita nel 1843, rimane come unica traccia un arco a tutto sesto sul muro esterno della chiesa.

Volume di riferimento: Livorno, la Val di Cornia e l'Arcipelago


indietro