Cappella della Madonna della Neve (Madonna del Desco)

La prima notizia documentaria della cappella risale al 1499, quando fu eletto un operaio addetto alla manutenzione. L'aspetto attuale Ŕ frutto di numerose trasformazioni, anche se restano ben leggibili la struttura originaria ad aula unica con volte a crociera sorrette da peducci in marmo e il restringimento della larghezza verso l'altare maggiore, un espediente finalizzato a creare l'impressione di maggiore ampiezza ad un edificio di limitate dimensioni. Nel 1925 la volta fu decorata da Luigi Arcangeli, che realizzava nello stesso anno anche la pala d'altare in stile tardo gotico. Attualmente ospita una comunitÓ di suore dell'ordine fondato da Madre Teresa di Calcutta.

Volume di riferimento: Livorno, la Val di Cornia e l'Arcipelago


indietro