Catacomba di Santa Caterina d'Alessandria

Di dimensioni pił ridotte rispetto a quelle di Santa Mustiola, é stata scoperta nel 1848. Prende il nome da una cappella dedicata a Santa Caterina delle Ruote che sorgeva vicino. Vi si trovano numerose iscrizioni funerarie in pietra che rivelano l'origine sepolcrale pagana; interessanti gli stipiti dell'antica porta in pietra. Molto suggestivo l'ambiente articolato in diverse parti: andito, oratorio, altare, arcosoli e ambulacri.

Volume di riferimento: Montepulciano e la Valdichiana senese


indietro